Berserk

Esiste in questo mondo una “legge” in qualche modo trascendente che governa il destino degli uomini, ovvero la mano di Dio? Una cosa è certa: concesso non è agli uomini il libero arbitrio…

 

BERSERK

title
Se ancora non conoscete il fantastico manga da cui è tratta questa serie, se ancora non sapete chi sono Guts (che io chiamerò Gatsu per fedeltà al manga), Caska, Griffith (Grifis) e la Squadra dei Falchi, allora sappiate che vi state addentrando in un’avventura cruda e violenta, Va’ detto subito che Berserk non è assolutamente un fumetto o un cartone animato per bambini, ma decisamente per un pubblico adulto pronto e maturo per affrontare scene violente e crude, ai limiti dello splatter, questo in tutta risposta a chi pensa che i manga e gli anime in generale, siano un prodotto esclusivamente per gli under 12. Lo stesso personaggio principale di Berserk, Gatsu non è certamente un modello da prendere come esempio, visto il suo comportamento a volte, piuttosto discutibile, crudele, solitario, privo di sentimenti, volgare e spietato con tutti.

 

Il Manga

 

 

Caska

Caska

Gatsu

Gatsu

Griffith

Griffith

Berserk ideato e disegnato dal geniale Kentano Miura fa la sua prima apparizione in edicola nell’agosto del 1996 per le edizioni Planet Manga. Visto il personaggio originale e controcorrente e l’ambientazione fantasy-horror, Berserk diventa nel giro di qualche anno un fenomeno editoriale incredibile, tale da essere considerato un fumetto “cult” di fine secolo.

 

La storia

Berserk narra la storia di Gatsu, un cavaliere nero medioevale, dotato di una gigantesca spada chiama l’Ammazzadraghi, che tiene dietro la schiena, è cieco ad un occhio ed è dotato di un braccio metallico artificiale in grado di sparare frecce e cannonate. Gatsu vaga assetato di vendetta, alla ricerca di un gruppo di cinque esseri malvagi facenti parte della setta de “La mano di Dio”. Il carattere di Gatsu (Berserk) è duro e spietato e lo dimostra sin dal primo episodio, quando entrato in una taverna, fa a pezzi dei briganti che stavano molestando una ragazza. L’unico lato ironico e divertente di Berserk è rappresentato da Pak, un simpatico elfo che accompagna Gatsu in tutti i suoi viaggi e che gli torna utile in quanto possiede la proprietà di curare le ferite, Pak è stato salvato da Gatsu (Berserk) da una compagnia teatrale. Il passato di Gatsu (Berserk), viene rivelato un po’ alla volta attraverso i suoi ricordi che vanno dalla sua infanzia travagliata all’arruolamento nella Squadra dei Falchi. Viene trovato sotto il corpo della madre, morta impiccata, da un gruppo di mercenari che lo allevano. Il suo padre adottivo, Gambino, gli insegna l’arte del combattimento e della spada. Durante la sua infanzia e in seguito alla morte di Gambino,Gatsu (Berserk) è costretto a subire diverse violenze che ne forgiano il carattere trasformandolo in un uomo duro e spietato, sino a quando viene arruolato come mercenario, nella Squadra dei Falchi comandata dal ambizioso Grifis, un personaggio bello e carismatico assetato di potere. Gatsu (Berserk) farà parte della Squadra dei Falchi per oltre tre anni, durante i quali diventerà molto amico del comandante Grifis, con il quale vincerà numerose battaglie. Gatsu rivela qui tutta la sua abilità e il suo carisma che lo porta a diventare un punto di riferimento e un amico per tutti i soldati. Nel gruppo c’è anche una donna guerriera chiamata Caska, della quale si innamora. A questo punto, la serie di Berserk attraversa dei punti narrativi chiave. In seguito ad una umiliazione subita da parte di Gatsu, Grifis diventa sempre più violento e malvagio tanto da diventare adepto della setta “La mano di Dio”. Questi guida Gatsu e la squadra dei Falchi all’inferno, in quanto vuole sacrificarla ai Cinque della Morte. Ne scaturisce un massacro dal quale sopravvivono soltanto Gatsu e Caska, che però vengono segnati a vita da questo episodio. Nel tentativo di salvare Caska dalle orde di demoni che volevano violentala per trasformarla in un essere infernale, Gatsu viene ferito sul collo e marchiato dal male che lo perseguiterà per sempre. Scampato alla lotta ora Gatsu vaga alla ricerca di questi cinque esseri e soprattutto del segreto del Bejelit, un oggetto che gli consentirebbe di trovarli. La ferita gli sanguinerà ogni volta si troverà di fronte ad un demone. E’ a questo punto che la serie Berserk raggiunge il suo culmine e la sua popolarità. La trama di Berserk diventa affascinate e complessa….

Ma a questo punto vi toccherà leggere il manga. ^_^

L’Anime

Image4 Image5 Image6

Per quanto riguarda la serie di Berserk a cartoni animati, bisogna precisare che qui non troviamo tutta la storia completa del personaggio (ancora in evoluzione), la narrazione termina con lo sterminio della Squadra dei Falchi. La serie di Berserk a cartoni animati si compone di 25 episodi molto fedeli al manga originale, al punto che sono stati ripresi gli stessi disegni del fumetto come disegni chiave sui quali si sono poi realizzati e montati i disegni di intercalaggio per i movimenti. Gli unici cambiamenti riguardano alcune scene di violenza e di sesso limitate e censurate, che però non ne hanno compromesso la coerenza narrativa e qualitativa. Per quanto riguarda le musiche, oltre l’ottima sigla iniziale, i sottofondi musicali contribuiscono bene a introdurre le atmosfere fantasy. Concludiamo dicendo che il cartone animato di Berserk è da considerarsi uno dei più belli anime prodotti nella seconda metà degli anni ’90. Consigliatissimo a tutti i fan.

Informazioni

  -TITOLO ITALIANO: Berserk
-TITOLO ORIGINALE: Berserk

-EPISODI: 25
Titoli Puntate
1. Il cavaliere delle tenebre
2. L’armata dei falchi
3. Il primo attacco
4. Una ferita del passato
5. La tattica vincente
6. Zod l’invincibile
7. Una breve pausa
8. Il complotto
9. L’attentato
10. Il valore dell’amicizia
11. La battaglia
12. Il tormento di Caska
13. Agguato nella foresta
14. La confessione di Guts
15. La battaglia decisiva
16. La vittoria
17. Momento di gloria
18. La messinscena
19. La partenza
20. Il ricongiungimento
21. La Confessione
22. La liberazione di Griffith
23. L’eclissi
24. Il sacrificio
25. L’ora decisiva

-DURATA MEDIA: 21′

-FORMATO: DVD/VHS

-PRODUTTORE: Nippon Tv

    -GENERE: Avvenura/Horror
    -ANNO DI PRODUZIONE: 1998
-STAFF:

Produzione:  O.L.M.
Autore:  Miura Kentaro
Direttore:  Takahashi Naohito
Character Design:  Umakoshi Yoshihiko
Character Design:  Matsubara Tokuhiro
Animazione:  Matsubara Tokuhiro Chiba Yuriko
Musica:  Hirazawa Shinji
Art Director:
Kobayashi Shichiro

Opinione

  -ANIMAZIONE
   L’animazione e’ molto valida, rapida ed estremamente curata!


  -CHARACTER DESIGN
   Simile al manga.


  -REGIA
   Il regista opere un’ottimo lavoro, e’ simile agli episodi del manga, alcuni tocchi
horror veramente pregevoli.


  -MUSICHE
   Tell My Why, la sigla iniziale e’ spendida! 

  -DOPPIAGGIO
   Parecchio valido, la voce di Gatsu fa paura!